Search for contacts, projects,
courses and publications

Social History of Culture

Description

Contenuti

  1. Inquadramento del concetto di cultura.
  2. Evoluzione, diffusione, funzione e struttura, interpretazione della cultura.
  3. Etnografia dei/nei processi storici.
  4. Concettualizzazioni del tempo: il passato nel presente,
  5. Concettualizzazioni del tempo: progettare il futuro.
  6. Le parole e le cose: teoria della produzione culturale;
  7. Le ideologie linguistiche: uniformazione, diversità, disuguaglianza di lingue e culture.
  8. Il "traffico" culturale.
  9. Culture transnazionali e delocalizzate.
  10. Forme di mobilità: emigranti, immigrati, stranieri, viaggiatori, turisti
  11. Costruzione della memoria e del patrimonio culturale
  12. Costruzione della nazione, comunità immaginate
  13. Desideri di modernità
  14.  Immaginazione globale, social media, soggettività

Obiettivi

Il corso presenta le principali prospettive teoriche e metodologiche di riferimento per l’analisi della dimensione culturale, con particolare attenzione ai nessi particolarità/universalità, individualità/collettività, contesti locali/cornici globali, per come si dispongono nel mondo sociale e culturale contemporaneo. Il corso intende fornire le conoscenze e gli strumenti concettuali necessari per affrontare criticamente gli snodi teorici che muovono la ricerca in antropologia culturale e in etnografia in relazione alla dimensione temporale e storica propria delle società e della condizione esistenziale umana.
Una specifica attenzione sarà dedicata al ruolo che le parole – e in generale tutte le risorse comunicative e semiotiche – e le cose, gli oggetti, svolgono nell’orientare l’azione percettiva, cognitiva, materiale delle persone per quanto riguarda visione del mondo, costruzione delle soggettività, progettazione di strategie, attualizzazione del passato, pianificazione del futuro.
Il fine è far maturare negli studenti la capacità di porsi criticamente di fronte alle principali dinamiche culturali delle società contemporanee.
Al termine del corso, lo studente avrà acquisito nelle sue linee fondamentali la capacità di osservare i fenomeni culturali e comunicativi dalla prospettiva antropologico culturale, a partire dai dettagli della vita quotidiana in direzione delle più ampie cornici globali entro cui si inseriscono. Gli studenti saranno altresì in grado di comprendere il ruolo che la dimensione temporale e storica svolge nella costruzione delle identità nel mondo contemporaneo. Inoltre, acquisiranno consapevolezza delle questioni epistemologiche che riguardano l’analisi della cultura e la ricerca sul campo con riferimento alla storicità delle produzioni culturali.

Impostazione pedagogico-didattica

Il corso è basato su lezioni frontali, discussioni guidate, esercitazioni etnografiche. Gli studenti saranno costantemente sollecitati a assumere posizioni critiche e personali a partire da materiali dati in lettura e “study questions” discusse in aula volte a mettere in luce i contenuti rilevanti in relazione agli obiettivi didattici.

Modalità d’esame

La verifica avviene tramite un esame orale sugli argomenti presentati durante il corso e sulla comprensione dei testi indicati nel programma.

Bibliografia

Il programma d’esame è composto dai testi indicati di seguito:

1. Fabietti U., Malighetti R., Matera V., 2020, Dal tribale al globale, Pearson.

2. Matera V., 2017, Antropologia contemporanea. La diversità culturale in un mondo globale, Laterza.

3. Un testo a scelta (due testi per gli studenti che non possono frequentare il corso) fra i seguenti gruppi di testi:

Gruppo A. Cultura e comunicazione

  • Biscaldi A., Matera V., 2016, Antropologia della comunicazione. Interazioni, linguaggi, narrazioni, Carocci, Roma.
  • Biscaldi A., Matera V., 2019, Antropologia dei social media. Comunicare nel mondo globale, Carocci, Roma.
  • Cardona G. R., 1990, I linguaggi del sapere. Laterza, Roma- Bari.
  • Iannaccaro G., Matera V., 2009 (a cura di), La lingua come cultura, Utet università.
  • Miller D., 2018, Come il mondo ha cambiato i social media, Ledizioni, Milano.

Gruppo B. Memorie, cultura materiale e patrimonio culturale

  • Dei F., 2018, Cultura popolare in Italia. Da Gramsci all’Unesco, Il Mulino.
  • Douglas M., Isherwood B., 1984, Il mondo delle cose, Il Mulino.
  • Fabietti U., Matera V., 2018, Memorie e identità, Meltemi, Milano.
  • Harrison R., 2020, Il Patrimonio culturale, a cura di V. Matera e L. Rimoldi, Pearson.
  • Miller D., 2013, Per un’antropologia delle cose, Ledizioni, Milano
  • Miller D., 2008, Cose che parlano di noi, Il Mulino.

People

 

Matera V.

Course director

Additional information

Semester
Spring
Academic year
2021-2022
ECTS
6
Language
Italian
Education
Bachelor in Communication, Core course, Specializzazione Cultura e tecnologie digitali, 1st year
Bachelor of Arts in Italian Language, Literature and Culture, Core course, Minor in History, 3rd year