Search for contacts, projects,
courses and publications

Hermeneutics and the History of Literary Criticism

Description

Maestri dimenticati. Leonello Vincenti

Il corso si propone di ripercorrere l’opera di un dimenticato quanto fondamentale studioso del XX secolo, Leonello Vincenti (Lucedio, Trino Vercellese, 1891 – Torino, 1963), italianista e germanista nelle Università di Monaco di Baviera e di Torino, in contatto con alcuni fra i più illustri intellettuali del Novecento e contemporanei, da Benedetto Croce, che ne apprezzò gli esordi, a Claudio Magris, del quale è stato il maestro. I «margini» spiccano nella sua ermeneutica e nella sua parabola biografica come appartata ‘distanza’ dalla quale studiare, con tempestiva attenzione, alcuni fra i periodi e gli autori fondamentali della Letteratura italiana ed europea, dal Barocco al Silesio, a Giambattista Basile, dall’Alfieri all’Espressionismo.

 

Parte monografica:

L. Vincenti, Angelo Silesio, Torino, Paravia, 1931.

L. Vincenti, Alfieri e lo Sturm und Drang e altri saggi di letteratura italiana e tedesca, con una premessa di S. Lupi, Firenze, Olschki, 1966.

L. Vincenti, Nuovi saggi di letteratura tedesca, Milano, Mursia, 1968.

G. Jori, Un’antica Passione barocca, in «Rivista di Storia e Letteratura Religiosa», LII, 2016, pp. 315-333; seguito da L. Vincenti, La «Passione» di Oberammergau [1930], ivi, pp. 334-347.

 

Parte istituzionale:

B. Croce, Poeti e scrittori d’Italia, I. Dallo Stilnovo al Barocco, Milano, Adelphi, 2015.

M. Praz, Bellezza e bizzarria. Saggi scelti, Milano, Mondadori, 2003.

 

I brani dai testi non disponibili o di difficile reperibilità saranno messi a disposizione nella piattaforma digitale.

People

 

Jori G.

Course director

Additional information

Semester
Spring
Academic year
2017-2018
ECTS
3
Education
Master of Arts in Italian language, literature and culture, Core course, Fundamental knowledges, 1st year