Search for contacts, projects,
courses and publications

Analysis of the literary Text

Description

Contenuti:

Analisi del testo letterario: approcci a confronto.

Il corso indaga la pluralità di approcci al testo, o il ‘testo moltiplicato’ – per riprendere una felice formula riferita da Mario Lavagetto all’esercizio di applicare a una stessa novella boccacciana una pluralità di metodi di lettura a confronto. Si svilupperà lungo tre momenti principali, introducendo dapprima alla nozione stessa di testo e di comunicazione letteraria secondo diverse accezioni, ma con particolare attenzione a quella elaborata nell’ambito della critica linguistica e semiotica italiana (Cesare Segre, Maria Corti); poi presentando più specificamente diversi metodi di analisi, di taglio soprattutto formale, con occhio, sempre, ai contesti storico-culturali in cui si sono sviluppati. Insieme, si cercherà di proporre una serie di applicazioni su esempi testuali scelti, in base al (duplice) presupposto che «il testo è qualcosa che “c’è”» ed è «“un luogo di lavoro”» (Lavagetto), ma anche che il testo non è un’entità autosufficiente, perché in ogni operazione di lettura sono tre i soggetti implicati, ovvero «l’autore, il testo, il lettore» (Corti).

Obiettivi didattici:

Il corso, di orientamento metodologico, intende fornire gli strumenti per orientarsi rispetto a diversi approcci di analisi del testo e alla loro applicazione, cercando di affinare la consapevolezza delle specificità, funzionalità (ed eventuali limiti) di ciascuno. Mira ad affinare sia la capacità di confrontarsi con un dato quadro teorico attraverso la lettura ravvicinata di testi critici, sia di sperimentare in maniera anche contrastiva diverse metodologie, nel lavoro individuale e nel confronto con il gruppo.

Modalità didattiche:

Il corso alternerà momenti frontali, di introduzione ai diversi approcci e testi da analizzare, e momenti di discussione, in cui ci si confronterà sulle letture ed esercitazioni proposte agli studenti.

Modalità di valutazione:

L’esame (80%) è orale e richiede la capacità di distinguere, commentare e applicre diversi approcci al testo introdotti durante il semestre. Il rimanente 20% della valutazione si baserà sulla partecipazione e risposta alle consegne portate alla discussione in presenza.

Bigliografia:

Letture introduttive e di inquadramento

  • M. CORTI, Il cammino della lettura. Come leggere un testo letterario, Milano, Bompiani, 1993 (cap. 1, pp. 12-37);
  • G. GORNI, La metafora di testo, in Id., Metrica e analisi letteraria, Bologna, il Mulino, 1993, pp. 137-154;
  • La scrittura e il mondo. Teorie letterarie del Novecento, a cura di S. Brugnolo, D. Colussi, S. Zatti, E. Zinato, Roma, Carocci, 2016: in particolare cap. 1 (D. COLUSSI, Questioni di forma: Croce i formalisti russi, pp. 79- 104), cap. 2 (ID., La critica stilistica tra forme e mondo: Spitzer, Contini, Auerbach, pp. 107- 130), cap. 5 (E. ZINATO, Strutturalismo e critica, l’età d’oro della teoria. I modelli di Barthes e di Genette, pp. 185-198), cap. 9 (S. ZATTI, Intertestualità, pp. 283-303);
  • C. SEGRE, Il testo, in Id., Avviamento all’analisi letteraria, Torino, Einaudi, 1985 (e ed. successive), pp. 28-90.

Nel corso del semestre si discuteranno esempi di analisi tratti da:

  • D’A. S. AVALLE, ‘Gli orecchini’ di Montale, Milano, Il Saggiatore, 1965;
  • G. CONTINI, Varianti e altra linguistica. Una raccolta di saggi (1938-1968), Torino, Einaudi, 1970;
  • M. LAVAGETTO (a cura di), Il testo moltiplicato. Lettura di una novella del ‘Decameron’, Parma, Pratiche Editrice, 1982;
  • ID., Analizzare, in Il testo letterario. Istruzioni per l’uso, a cura di M. Lavagetto, Roma-Bari, Laterza, 1996, pp. 177-216.
  • P.V. MENGALDO, Prima lezione di stilistica, Roma-Bari, Laterza, 2001;
  • ID., Antologia leopardiana. La poesia, Roma, Carocci, 2011, pp. 102-112;
  • V. Ja. PROPP, Morfologia della fiaba. Con un intervento di Claude Lévi-Strauss e una replica dell’autore, a cura di G.L. Bravo, Torino, Einaudi, 1966 (e 1988);
  • C. SEGRE, I segni e la critica, Torino, Einaudi, 1969;
  • ID., Semiotica filologica. Testo e modelli culturali, Torino, Einaudi, 1979.

People

 

Garau S.

Course director

Additional information

Semester
Fall
Academic year
2021-2022
ECTS
3
Language
Italian