Ricerca di contatti, progetti,
corsi e pubblicazioni

Linguistica pragmatica

Descrizione

Ai margini della grammatica, al centro del dialogo: i segnali discorsivi fra monitoraggio interattivo e vaghezza
Alcuni fenomeni linguistici sono stati a lungo ignorati dalla grammatica tradizionale, sia perché i modelli di lingua, spesso intesi in senso normativo, sono stati attinti da testi scritti, sia perché solo di recente la pragmatica è entrata a far parte a tutti gli effetti del sapere codificato dalle grammatiche. La pragmatica, che lega il dire a un fare, entro un contesto d’uso, ha così consentito di studiare classi di elementi che, pur appartenendo a categorie grammaticali diverse, svolgono funzioni simili e servono ai parlanti per monitorare il dialogo e per calibrare le distanze dal proprio dire e dall’interlocutore.
Tra questi elementi marginalizzati dalla grammatica, ma di importanza capitale per il funzionamento del dialogo, un capitolo importante è costituito dai cosiddetti “segnali discorsivi” (markers pragmatici) che rappresentano una interfaccia fra grammatica e pragmatica e che costituiranno l’oggetto principale del corso. Dopo una breve presentazione delle categorie fondamentali della pragmatica, e il richiamo ad alcune categorie dell’analisi del discorso (discourse analysis) e conversazionale (conversation analysis), saranno illustrate le caratteristiche costitutive dei segnali discorsivi (desemantizzazione, plurifunzionalità, dipendenza dal contesto, etc.). Verrà illustrato il ruolo che essi giocano nello sviluppo e nel monitoraggio dell’interazione, nelle operazioni di negoziazione e di attribuzione di senso. Un’attenzione particolare sarà rivolta ad alcune classi di segnali, tra i quali diversi tipi di markers metacomunicativi e markers di modulazione e di vaghezza.
Il corso prevede una serie di esercitazioni centrate sul problema della trascrizione di frammenti dialogici reali.

Modalità d’esame
Scritto in sessione.

Persone

 

Caffi C.

Docente titolare del corso

Miecznikowski-Fuenfschilling J.

Docente titolare del corso

Informazioni aggiuntive

Semestre
Primaverile
Anno accademico
2017-2018
ECTS
3
Offerta formativa
Master of Arts in Lingua, letteratura e civiltà italiana, Corso di base, Conoscenze di base, 1° anno