Ricerca di contatti, progetti,
corsi e pubblicazioni

Teoria dei mercati finanziari

Descrizione

Obiettivi
Il corso tratta dei mercati finanziari e delle istituzioni che vi operano. Lo scopo che si propone è quello di superare le ipotesi limitative sottostanti il modello IS-LM e considerare appieno il ruolo dei mercati finanziari all’interno del meccanismo economico. In particolare si intende illustrare quali effetti abbiano sulla economia reale le diverse strutture finanziarie. A questo scopo vengono esaminati i principali temi legati all’intermediazione finanziaria ed in particolare al ruolo svolto dalle istituzioni bancarie. Tale ruolo viene considerato alla luce di diverse prospettive di analisi che ne descrivono gli aspetti della efficienza operativa, del grado di concorrenza, della stabilità e delle implicazioni per la politica monetaria. Una particolare attenzione viene dedicata agli aspetti dell’informazione incompleta, dei rimedi predisposti nei contratti finanziari e delle implicazioni economiche. I diversi temi toccati vengono trattati con riferimenti puntuali alla realtà economica odierna ed agli aspetti della crisi finanziaria recente.

Contenuti

  1. Il sistema finanziario: aspetti generali
    I saldi finanziari dei settori macroeconomici;
    I vincoli finanziari intertemporali;
    Le scelte finanziarie delle famiglie, delle imprese e del settore pubblico
  2. Economia reale e struttura finanziaria
    Incertezza e beni contingenti;
    Mercati finanziari incompleti;
    La valutazione delle attività finanziarie.
  3. La scelta di portafoglio
    Il modello media/varianza
    La domanda di moneta e l'avversione al rischio
  4. Microeconomia della banca
    La determinazione dei tassi bancari in condizioni di perfetta certezza;
    Incertezza, responsabilità limitata e credit analysis;
    Il razionamento del credito e gli effetti di selezione;
    Il ruolo delle garanzie collaterali
  5. Efficienza e stabilità del sistema bancario
    Il ruolo della struttura finanziaria dell'economia con investimenti illiquidi;
    L'efficienza del sistema della riserva bancaria;
    Stabilità e corsa agli sportelli;
    La protezione dei depositi.

Impostazione pedagogico-didattica
Il corso si svolge prevalentemente nella forma di lezioni frontali alle quali sono affiancate un certo numero di esercitazioni con il duplice scopo di approfondire gli argomenti trattati e di fornire un’adeguata preparazione all’esame finale. Nelle esercitazioni viene sollecitata la più ampia partecipazione da parte degli studenti. Nell’ultima esercitazione viene svolto il tema d’esame dell’anno precedente.

Modalità d'esame
L'esame finale consiste in tre esercizi, prevalentemente di natura numerica.

Riferimenti bibliografici
Gianluca Cassese, Teoria dei Mercati Finanziari. Un’introduzione, 2017, Roma, Carocci.
Xavier Freixas e Jean-Charles Rochet, Microeconomics of Banking, 2008, Cambridge, MIT Press.
John Gurley e Edward Shaw, Financial Intermediaries and the Saving-Investment Process, Journal of Finance, 11 (1956), 257-276.
Oliver Hart, Firms, Contracts and Financial Structure, 1995, Oxford, Oxford University Press.
John R. Hicks, Mr. Keynes and the Classics: A Suggested Interpretation, Econometrica, 5 (Apr., 1937), 147-159.
John R. Hicks, Analisi Causale e Teoria Economica, 1981, Bologna, Il Mulino.

Persone

 

Cassese G.

Docente titolare del corso

Informazioni aggiuntive

Semestre
Primaverile
Anno accademico
2017-2018
ECTS
6
Offerta formativa
Bachelor of Arts in Scienze economiche, Corso di specializzazione, Finanza, 2° anno