Ricerca di contatti, progetti,
corsi e pubblicazioni

Storia e teoria delle arti visive

Descrizione

Il corpo non esiste. È solo una mitologia culturale, la cui metamorfosi è ormai radicale. Il corpo di oggi, di cui l’arte ci presenta gli ultimi sviluppi, si affranca poco a poco dalle sue certezze identitarie, come il sesso e il genere. C’è un’infinità di sessi possibili in cui si dissolve per davvero lo schema binario della tradizione cristiana. Però questo corpo nuovo, trasgressivo e libertario, dall’identità polimorfa e fluttuante, è un corpo minacciato dal controllo crescente dello Stato, che definisce il biopotere. È così che si elabora quello che possiamo chiamare un contro-corpo, ossia un corpo di resistenza alla società di controllo che diviene la nostra, scrive Deleuze, in cui trionfa il corpo virtuale della video-sorveglianza, dove l’umanità si riduce alla superficie di uno schermo. Dal corpo al contro-corpo è il titolo di questo seminario che si propone di analizzare nel dettaglio di opere iconiche la trasformazione più profonda del nostro tempo.

Persone

 

Michel R.

Docente

Emelianova I.

Assistente

Informazioni aggiuntive

Semestre
Autunnale
Anno accademico
2019-2020
ECTS
2.5
Lingue
Inglese, Italiano
Offerta formativa
Bachelor of Arts in Lingua, letteratura e civiltà italiana, Corso a scelta, Minor in Storia dell'arte, 3° anno (3 ECTS)

Master of Science in Architettura, Storia e teoria dell'arte e dell'architettura, Corsi opzionali storico-umanistici, 2° anno

Master of Science in Architettura, Storia e teoria dell'arte e dell'architettura, Corsi opzionali storico-umanistici, 1° anno