Ricerca di contatti, progetti,
corsi e pubblicazioni

Le città europee nel XIX secolo

Descrizione

Strutture economiche e sociali, profili culturali e forme del potere Il XIX sec. interruppe la continuità storica delle strutture urbane decretando la fine delle “villes closes” e ponendo le basi della città contemporanea. Forze economiche e sociali premevano per il rinnovamento. Esse producevano nuove esigenze, sbilanciavano gli impianti urbanistici e richiedevano alle città di svolgere nuove funzioni. A ciò si opponeva l’inerzia delle strutture fisiche e culturali locali. Gli agenti del cambiamento erano solo i treni e le fabbriche? O c’erano altri fattori? Alla fine del XIX secolo, cosa restava delle antiche città murate? Che cosa rimaneva del concetto stesso di città? Che cosa era stato acquisito, cosa era andato perso? L'analisi delle forme materiali e immateriali delle città europee e delle strutture di potere cercherà di rispondere a queste domande.

Persone

 

Leggero R.

Docente

Informazioni aggiuntive

Semestre
Primaverile
Anno accademico
2019-2020
ECTS
2.5
Lingua
Italiano
Offerta formativa
Master of Science in Architettura, Cultura del territorio, Corsi facoltativi storico-umanistici, 2° anno

Master of Science in Architettura, Cultura del territorio, Corsi facoltativi storico-umanistici, 1° anno