Ricerca di contatti, progetti,
corsi e pubblicazioni

Paolo Ruspini

http://usi.to/h9w

Biografia

Dal 1997 si occupa di migrazioni internazionali, migrazioni e processi d’integrazione europea con un approccio di studio comparativo ed una metodologia d’indagine qualitativa. Su questi temi ha all’attivo numerosi progetti con istituti di ricerca e organizzazioni non governative e internazionali (e.g., Commissione Europea, Consiglio d’Europa, Croce Rossa Svizzera, International Centre for Migration Policy Development, International Labour Office).

Ricercatore senior presso l’Università della Svizzera italiana (USI) di Lugano per quasi dieci anni, è attualmente affiliato presso la Franklin University Switzerland di Lugano, ricercatore associato presso l'Istituto di Ricerche Sociologiche  (IRS) dell’Università di Ginevra, ricercatore onorario del Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università di Roehampton, Londra e affiliato all’Istituto di Diritto, Politica e Sviluppo (DIRPOLIS) della Scuola Universitaria Superiore Sant’Anna di Pisa dove è stato visiting professor nel 2013-14.

Dal 2002 al 2011 è stato ricercatore associato presso il Centre for Research in Ethnic Relations (CRER) dell’Università di Warwick dove era Marie Curie Fellow (2001-2002); dal 1997 al 2007 collaboratore per la Fondazione ISMU - Iniziative e Studi sulla Multietnicità; nel 1998 visiting scholar presso il Mershon Center, the Ohio State University e nel 1995-1996 ha lavorato presso la sede di Milano di United Nations Industrial Development Organization (UNIDO) in progetti di cooperazione allo sviluppo.

Ha ottenuto una laurea in scienze politiche con indirizzo politico-internazionale all’Università degli Studi di Milano (1994) e un dottorato di ricerca in comportamenti e rappresentazioni politiche all’Università Cattolica di Milano (2003). Docente di seminari in istituzioni accademiche nazionali e internazionali, è autore e curatore di svariati saggi e pubblicazioni sulle migrazioni in inglese e italiano (tra cui, per Palgrave-Macmillan, Migration in the New Europe: East-West Revisited, 2004; per Springer, Prostitution and Human Trafficking. Focus on Clients, 2009 e Migration and Transnationalism between Switzerland and Bulgaria, 2017; per Transnational Press London, Migrants Unbound, 2019).

 

Sito web personale: http://paoloruspini.wixsite.com/paoloruspini

Ricerca

The link between current migration, immigrant integration and migrant transnationalism lies at the core of my research and teaching. The present circular, often repetitive flows of labour and return migration can generate specific social challenges that exceed the capacities of traditional integration programmes developed for unidirectional migration. Under conditions of globalisation, the growing transnationalism (and the role of diasporas) urges a redefinition of the traditional notions of integration. Notions of identity are evolving as individuals increasingly ‘belong’ to more than one country and society. 

Transnational communities are thus becoming an important way to organise activities, relationships and identity for the growing number of people with affiliations in different countries.  Consistent outflows of asylum seekers moving from neighbouring countries to the European continent adds further challenges in view of the specific needs of these vulnerable persons which include a significant number of women and children. Intercultural competences and the ability to deal with diversity are then increasingly important aspects in migrant-receiving, transit and return locations.