Ricerca di contatti, progetti,
corsi e pubblicazioni

Creatività e giovani talenti nell’industria audiovisiva italiana

Persone

Responsabili

Richeri G.

(Responsabile)

Collaboratori

Cucco M.

(Collaboratore)

Lasagni M. C.

(Collaboratore)

Abstract

La crisi dell’industria audiovisiva italiana si protrae ormai da molti anni. Le sue cause sono abbastanza note. Tra queste le piu’ evidenti riguardano il basso livello dei finanziamenti medi per prodotto, la competitività dei prodotti stranieri (soprattutto Usa) e altro ancora. Tra le cause spesso si indica anche la mancanza di creatività/innovazione, ma su questo fronte non si è mai andati oltre alla constatazione dei fatti e a qualche analisi generica. Questa componente dell’industria audiovisiva che spesso è una delle principali determinanti del successo (box-office, audience, critica) di un prodotto non è ancora diventata oggetto di una sufficiente attenzione. Non sono ancora a disposizione le conoscenze necessarie a capire quali sono le piste da seguire per favorire e promuovere la creatività e lo sviluppo in questo campo. Forse non sono mancati i tentativi di esperti e addetti ai lavori per mettere a fuoco cosa si potrebbe fare, ma è mancata un’analisi approfondita di casi concreti, di prodotti già sperimentati, di autori, sceneggiatori, registi che hanno già manifestato le loro capacità “creative”.

La ricerca intende individuare e analizzare le principali componenti che caratterizzano l’attività creativa nella produzione audiovisiva italiana attuale. L’ambito di riferimento comprende film, documentari e vari prodotti di fiction televisiva che nel corso degli ultimi tempi si sono segnalati per il loro successo (box office, audience, critica). Per questi prodotti s’intende individuare i fattori che contribuiscono a determinarne il successo, il loro contenuto creativo e le componenti professionali coinvolte prendendo come riferimento, non la percezione del pubblico, ma l’analisi del processo produttivo e lo skill delle principali professioni coinvolte. 

La ricerca si svolge in due fasi successive e interconnesse.

La prima riguarda una desk reserach sulla letteratura scientifica internazionale che ha affrontato il tema della creatività nell’industria culturale e, piu’ direttamente, nel campo dell’industria audiovisiva destinata ad offrire elementi e termini di confronto da utilizzare nelle fasi successive della ricerca.

La seconda fase si basa su una metodologia qualitativa e comporta interviste motivazionali a 12 testimoni significativi dell’industria cinematografica (produttori, distributori, critici, studiosi) che ha lo scopo di rilevare:

a) le principali componenti creative e innovative nei prodotti audiovisivi e le professionailità di riferimento

b) una lista di opere recenti (film, documentari, fiction tv, ecc.) realizzati da giovani professionisti che presentano componenti rilevanti di creatività e innovazione

Informazioni aggiuntive

Data d'inizio
06.12.2014
Data di fine
06.08.2015
Durata
8 Mesi
Stato
Concluso