Search for contacts, projects,
courses and publications

Principles of digital Library Science

Description

Obiettivi e Contenuti

I criteri e le procedure per l’allestimento di una mostra virtuale online costituiranno l’argomento principale del corso.
Tra gli obiettivi che le istituzioni culturali perseguono, al fine di valorizzare il proprio patrimonio e di diffonderne la conoscenza, un ruolo particolarmente importante è rappresentato dagli eventi espositivi – mostre permanenti o temporanee – attraverso le quali utenti (i visitatori) e contenuti (le opere esposte) vengono messi in relazione.
Il ricorso alle tecnologie digitali, ampiamente disponibili sul web, ha consentito di affiancare a mostre ed esposizioni realizzate sul territorio l’attività di promozione e diffusione della conoscenza fatta attraverso linguaggi propri del web, le mostre virtuali online.
Ciò spiega perché le mostre realizzate con linguaggi informatici e destinate al web abbiano assunto negli ultimi anni una rilevanza istituzionale ed un profilo pubblico particolarmente significativo, e perché musei, archivi e biblioteche abbiano incluso la loro predisposizione tra le attività istituzionali a maggiore impatto.
Di conseguenza, si sono sviluppati intorno a questi temi numerosi progetti europei, tra i quali MINERVA; essi hanno provveduto alla definizione di standard, linee guida e requisiti qualitativi condivisi a livello internazionale.
Il corso, le cui lezioni avranno una connotazione prevalentemente pratica e che, in seguito ad un accordo di collaborazione con la Direzione della Biblioteca Universitaria, si svolgeranno in parte nei locali di quest’ultima, si pone l’obiettivo di esaminare modelli, funzioni e servizi, criteri di allestimento e buone pratiche per la scelta dei materiali, la narrativa e il monitoraggio dell’utenza. I frequentanti verranno direttamente coinvolti nella realizzazione, sia pure in forma di prototipo, di una mostra virtuale online, che si avvarrà dell’uso della piattaforma Wordpress per la pubblicazione.
In considerazione del tema che ogni anno segna, per quanto possibile, il comune denominatore dei corsi, e che in questo anno accademico è Margini, oggetto della mostra virtuale saranno le evidenze materiali dei libri (dediche, note di possesso, segni di attenzione, ecc.). Gli esempi saranno tratti prevalentemente dai volumi appartenenti al Fondo Dionisotti, conservato presso la Biblioteca Universitaria.

Modalità d’esame
La prova di esame consisterà nella realizzazione di una parte della mostra virtuale, seguendo le indicazioni che gli studenti concorderanno con il docente.

Bibliografia
Patrizia ASCIONE, Mario CUSMAI, Alberto QUAGLIATA, La narrazione a supporto dell’apprendimento, «Osservatorio Isfol», II (2012), n. 3, pp. 29-48, http://www.informapa.it/cms/index.php?option=com_docman&view=download&alias=1-la-narrazione-a-supporto-dell-apprendimento&category_slug=storytelling&Itemid=352&lang=it.
Patrick J. LYNCH-Sarah HORTON, Web Style Guide, 3rd ed., http://webstyleguide.com/wsg3/index.html. [pagine selezionate]
OTEBAC, Dieci Principi sulla Qualità dei siti web pubblici culturali, http://www.minervaeurope.org/structure/workinggroups/userneeds/documents/cwqp-i.htm.
OTEBAC, Mostre virtuali online. Linee guida per la realizzazione, http://www.otebac.it/index.php?it/320/mostre-virtuali-online-linee-guida-per-la-realizzazione.
Louis ROSENFELD-Peter MORVILLE, Architettura dell’informazione, Tecniche Nuove, Milano 2002 [pagine selezionate]
Paul Gabriele WESTON-Lucia SARDO, Metadati, Roma, Associazione Italiana Biblioteche, 2017 (ET-Enciclopedia Tascabile).

Altre letture potranno essere indicate nel corso delle lezioni.

People

 

Weston P. G.

Course director

Additional information

Semester
Fall
Academic year
2017-2018
ECTS
3
Education
Master of Arts in Italian language, literature and culture, Core course, Fundamental knowledges, 2nd year