Ricerca di contatti, progetti,
corsi e pubblicazioni

Il testo in scena

Descrizione

Pelle nera, maschera bianca
Il colore è null’altro che pelle, e noi non siamo che il suo simulacro: mero margine, senza obbligo né superstizione di profondità. In dialogo con Peau noire, masques blancs di Frantz Fanon del 1952, saggio scritto in pieno processo di decolonizzazione, il corso affronterà il mito di Didone così come proposto e rappresentato – pelle sbiancata – sulle scene del teatro occidentale. A partire dalle fonti narrative medioevali e umanistiche, passando per le versioni di Lodovico Dolce, Christopher Marlowe e poi Metastasio, fino alle più recenti esperienze della performance contemporanea. Per portare allo scoperto i meccanismi di oppressione politica e psicologica, e di marginalizzazione culturale, con cui lo sguardo bianco ha riscritto la storia della regina di Cartagine, imponendo alle fatali, dunque divine, certo spirituali, forse religiose e inesorabilmente interiori ragioni della separatezza, l’indicibile violenza della gerarchia del colore.

Modalità d’esame: orale in sessione.

Persone

 

Tomassini S.

Docente titolare del corso

Informazioni aggiuntive

Semestre
Primaverile
Anno accademico
2017-2018
ECTS
3
Offerta formativa