Storia del pensiero ebraico del Medioevo e del Rinascimento

Descrizione

Cattedra finanziata dalla Cukier, Goldstein-Goren Foundation

Il corso è aperto a tutto il pubblico interessato

Prima parte – prof. Giulio Busi

Ebraismo e Cristianesimo tra Medioevo e Rinascimento: Incontri, scontri, influssi reciproci

Obiettivi e contenuti
Il corso descrive il contesto storico e intellettuale in cui cultura ebraica e cultura cristiana hanno interagito durante il Medioevo e il Rinascimento. Grazie a un approccio multidisciplinare, che spazia dai testi letterari a quelli teologici, per giungere sino alle arti visive e all’architettura, si analizzeranno polemiche, scontri, ma anche il continuo scambio di elementi formali e di spunti di creatività.

 

Seconda parte – prof.ssa Angela Guidi

Filosofia dell’amore e amore per la filosofia: i Dialoghi d’amore di Leone Ebreo (Lisbona ca. 1465 - Roma? ante 1535)

Obiettivi e contenuti
Nella seconda metà del XV secolo, a Firenze, Napoli o Mantova, alcuni dotti ebrei aderiscono al programma umanistico di ritorno alle fonti antiche, elaborando versioni originali dell’incontro tra Platone, Aristotele e le diverse tradizioni filosofiche e religiose. L’itinerario del medico e filosofo Leone Ebreo è tra i più emblematici di questo singolare momento della storia culturale ebraica. Attraverso una rilettura di alcuni dei motivi centrali dei suoi Dialoghi d’amore – in primo luogo quello del rapporto tra eros e sapienza – il corso intende interrogare l’originalità della sua proposta filosofica nel contesto della coeva riscoperta dei testi platonici e neoplatonici ad opera di Marsilio Ficino, del progetto di pax philosophica elaborato da Giovanni Pico della Mirandola e dell’eredità dell’esegesi ebraica medievale, con particolare riferimento all’interpretazione del Cantico dei Cantici.

Bibliografia (provvisoria)
Marco Ariani, L’“uomo inciso”: il mito dell’androgino nei Dialoghi d’amore di Leone Ebreo, in Nello specchio del mito. Riflessi di una tradizione (Atti del Convegno di Studi, Università di Roma Tre, 17-19 febbraio 2010), a cura di G. Izzi, L. Marcozzi e C. Ranieri, Firenze, Cesati, 2012, pp. 133-157.
Angela Guidi, Sofia e i suoi dubbi: l’immagine della filosofia nei Dialoghi d’amore di Leone Ebreo, in The Medieval Paradigm: Religious Thought and Philosophy, Brepols, Turnhout, 2012, pp. 843-873.
Arthur M. Lesley, The Place of the Dialoghi d’amore in Jewish Thought, in Essential Papers on Jewish Culture in Renaissance and Baroque Italy, ed. by D. B. Ruderman, New York University Press, 1992, pp. 171–188.
Giuseppe Veltri, Philo and Sophia: Leone Ebreo’s Concept of Jewish Philosophy, in Cultural Intermediaries. Jewish Intellectuals in Early Modern Italy, ed. by D. B. Ruderman and G. Veltri, Philadelphia, 2004, pp. 55-66.

Persone

 

Busi G.

Docente titolare del corso

Guidi A.

Docente titolare del corso

Informazioni aggiuntive

Semestre
Primaverile
Anno accademico
2017-2018
ECTS
3