Ricerca di contatti, progetti,
corsi e pubblicazioni

Giovanni Pedrazzini

http://usi.to/kxb

Biografia

Giovanni B. Pedrazzini è Primario del Servizio di cardiologia dell’Istituto Cardiocentro, di cui ha diretto il servizio di cardiologia interventistica dal 1999 al 2017.

Nel 2017 è stato chiamato a far parte del primo gruppo di 5 professori ordinari della neonata Facoltà di scienze biomediche dell’Università della Svizzera italiana, di cui è Decano a partire dal primo gennaio del 2021.

Dopo gli studi in medicina a Losanna (diploma nel 1985), ha conseguito il titolo in medicina interna (1991) e successivamente, nel 1996, quello in cardiologia, specializzandosi ulteriormente, sotto la guida del Prof. Bernard Maier a Berna e del Prof. Thomas Lüscher a Zurigo, con brevi periodi all’estero, in cardiologia interventistica. Nell’ambito della sua attività di responsabile del servizio di cardiologia interventistica del Cardiocentro Ticino ha contribuito all'implementazione delle tecniche percutanee d’avanguardia, dal trattamento mediante dilatazione in urgenza dell’infarto miocardico primario all’inizio degli anni 2000, fino alle più moderne terapie percutanee valvolari, ambito in cui il Cardiocentro è stato fin da subito pioniere e centro di riferimento nazionale/internazionale.

Dal 2000 al 2016 ha organizzato e diretto il congresso internazionale "Interventional Symposium on high risk coronary and structural interventions" che si è tenuto ogni 2 anni presso il Cardiocentro Ticino con la partecipazione di più di 300 esperti nazionali ed internazionali

Attivo in seno alla Società Svizzera di Cardiologia, ha diretto dapprima il gruppo di cardiologia invasiva (2012-2014) diventando Presidente nel biennio 2019-2020

Come ricercatore clinico è responsabile del registro svizzero sul trattamento percutaneo della valvole mitrale mediante Mitraclip, attivo dal 2011 con inclusione di più di 1500 pazienti, ed è autore di numerosi pubblicazioni su riviste internazionali. I suoi ambiti di interesse scientifico sono focalizzati principalmente sulle terapie valvolari percutanee, sui trattamenti antiaggreganti e sulla sindrome coronarica acuta. È membro di diversi gremii scientifici e fa parte dello Steering Commitee del registro svizzero sull'infarto miocardico acuto (AMIS plus). Nel corso della sua carriera è stato invitato a numerosi congressi nazionali ed internazionali come relatore ed esperto.

All'interno del master di Biomedicina è responsabile del modulo Circulation ed è incaricato dei corsi sulla sindrome coronarica acuta e sull'insufficienza cardiaca.

Per diversi anni ha coordinato un progetto umanitario in Guinea Bissau che ha permesso di curare più di 25 giovani pazienti affetti da gravi valvulopatie reumatiche mediante interventi di sostituzione valvolare chirurgica o dilatazione percutanea presso il Cardiocentro Ticino. È pure responsabile di un progetto di finanziamento di un centro di ragazze disabili/maltrattate nella periferia di Calcutta.

Nel suo lavoro e nelle sue diverse attività è uno strenuo difensore del lavoro in team, convinto che la capacità di saper lavorare in squadra, dalla gestione di pazienti complessi alla costruzione di una facoltà, dall’attività scientifica alla gestione di un servizio permetta di raggiungere risultati altrimenti inimmaginabili e rappresenti oggigiorno un plus valore irrinunciabile

Fra i suoi numerosi hobby figura la scrittura con all’attivo tre libri pubblicati in Ticino

È sposato con Marialuisa e padre di 4 figli e felicemente nonno