Ricerca di contatti, progetti,
corsi e pubblicazioni

Migrations and development in mountain borderlands of Switzerland and Slovenia: a comparative perspective (18th-20th centuries)

Persone

 

Lorenzetti L.

(Responsabile)

Persone esterne

Lavarevic Zarko

(Co-responsabile)

Abstract

Attraverso un approccio nel contempo comparativo e diacronico, il progetto ricostruisce e analizza gli effetti delle mobilità e delle migrazioni che hanno caratterizzato quattro realtà regionali della Svizzera (il canton Neuchâtel e il canton Ticino) e della Slovenia (le province di Goriška e della Stiria) tra il XVIII e la metà del XX secolo. In particolare, il progetto intende verificare in quale misura le pratiche migratorie e di mobilità hanno favorito l’emergere, nelle quattro regioni prese in esame, di specifici modelli economici e di peculiari traiettorie di sviluppo. In tale prospettiva, sono prese in considerazione due ipotesi di lavoro alternative. La prima considera che le rimesse e i risparmi dei migranti hanno favorito l’emergere di uno “spirito della rendita” basato su investimenti conservativi, tendenti a preservare l’ordine socio-economico e il quadro culturale esistente nelle diverse realtà locali. La seconda ipotesi, che trae spunto dai modelli del transnazionalismo, attribuisce alle migrazioni la formazione di economie aperte e di modelli di sviluppo sociale di tipo estroverso, attraverso l’apporto di competenze, know-how e reti di relazione. Sulla scorta di tali ipotesi, il progetto prende in esame le interazioni tra i contesti di sviluppo nazionali e locali e l’emigrazione, presupponendo che la propensione alla partenza può accrescersi allorquando le opportunità di miglioramento delle proprie condizioni di vita appaiono superiori ai livelli di vita prospettati dallo sviluppo locale. Per verificare tale assunto, il progetto si struttura attorno a tre assi di ricerca: Il primo asse analizza le migrazioni in quanto fenomeni che sono accompagnati da flussi di beni, di risorse finanziarie, di idee e di relazioni sociali che riflettono la loro natura e le loro finalità. Il secondo asse di ricerca si propone di mettere in evidenza la presenza, sia nei territori di partenza che in quelli di arrivo, di fenomeni di ineguaglianza sociale ed economica generati dall’emigrazione Il terzo asse di ricerca infine, intende verificare come e in quale misura le frontiere hanno influenzato gli indotti delle mobilità e delle migrazioni dei quattro territori presi in esame.

Informazioni aggiuntive

Data d'inizio
01.11.2020
Data di fine
31.10.2023
Durata
36 Mesi
Enti finanziatori
SNSF
Stato
In corso
Categoria
Swiss National Science Foundation / Project Funding / Division I - Humanities and Social Sciences