Ricerca di contatti, progetti,
corsi e pubblicazioni

La memoria delle Alpi

Persone

Responsabili

MATHIEU J.

(Responsabile)

Abstract

L´obiettivo del progetto è la creazione di una rete mussale transfrontaliera dedicata al territorio alpino, alla sua cultura, alla sua storia. La sezione storica della rete museale - intitolata "I sentieri della libertà" - è dedicata al periodo della persecuzione antiebraica, della II guerra mondiale e della Resistenza, 1938-1945, in quanto periodo denso di memorie di grande valore morale e educativo ed in grado di trasmettere un forte messaggio di identità: le Alpi da territorio di frontiera e di guerra a luogo di salvezza e di solidarietà, terreno di lotta comune per la dignità dell´uomo e per la libertà, da confine di divisioni e di conflitti fra popoli "nemici", o presunti tali, a riferimento e simbolo della nuova unità europea. La partecipazione al progetto di Paesi che in tali vicende ebbero ruoli diversissimi - di aggressore (l´Italia), aggredito (la Francia), neutrale, ma non senza un forte coinvolgimento per l´imponente richiesta d´asilo (la Svizzera) - consente un approccio comparativo di grande portata, che metterà in luce differenti punti di vista storiografici e museografici, con grandi potenzialità di apertura concettuale e di scambio di esperienze. Il progetto si propone di sviluppare la ricerca, la produzione editoriale (Portale Internet, CD-Rom, cataloghi e opuscoli), le attività espositive e didattiche su tre assi interpretativi principali: Le Alpi come luogo di culture e di circolazione delle idee; Le Alpi come frontiera; Le Alpi come luogo di rifugio.

Informazioni aggiuntive

Data d'inizio
01.01.2003
Data di fine
01.01.2006
Durata
36 Mesi
Stato
Concluso
Aree di ricerca
H250 Contemporary history (since 1914)