Ricerca di contatti, progetti,
corsi e pubblicazioni

Incertezza e volatilità nei mercati dei capitali

Persone

Responsabili

Mele A.

(Responsabile)

Collaboratori

Severino F.

(Collaboratore)

Abstract

Incertezza e volatilità sono attributi pervasivi dei mercati dei capitali. I professionisti finanziari intraprendono decisioni con limitate conoscenze del contesto sociale, economico, e finanziario in cui operano e con limitate conoscenze delle informazioni a cui gli altri operatori, spesso concorrenti, hanno accesso. Queste decisioni hanno conseguenze importanti nel lungo periodo, e possono compromettere la stabilità o l’intero sviluppo macroeconomico delle nazioni. Questo progetto mira a elucidare tali rischi attraverso un approccio che coniuga metodologie di tipo teorico con inferenza basata su metodologie di tipo empirico.

Soggetto e obiettivo

Lo studio delle decisioni degli operatori economici in condizioni d’incertezza ha una tradizione intellettuale molto radicata. Se l’approccio consueto consiste nell’ipotizzare che l’uomo sia in grado di conoscere le leggi di probabilità dell’economia, un approccio alternativo consiste nell’ipotizzare che le stesse leggi di probabilità siano sconosciute, una situazione conosciuta come incertezza di Knight. E’ l’approccio adottato in questo progetto. In una siffatta situazione d’incertezza, l’interazione di operatori con asimmetrie d’informazione dà luogo a episodi di volatilità dei mercati. Intuitivamente, l’incertezza rende gli operatori cauti nelle proprie scelte, e ciò si riflette in grandi fluttuazioni dei mercati. La prima parte del progetto è volto a sviluppare tali teorie, e a testarne il contenuto empirico. La seconda parte del progetto mira a comprendere come fenomeni persistenti di volatilità dei mercati possano addirittura modificare il comportamento degli attori economici, che diverrebbero addirittura più avversi all’incertezza. Intuitivamente, episodi di grande volatilità segnalerebbero ad attori poco informati che questa stessa volatilità possa essere stata generata da comportamenti di cautela tipici di un mondo con incertezza di Knight, innescando così una spirale perversa di volatilità-incertezza.

Contesto socio-scientifico

Il progetto mira a spiegare fenomeni di estrema volatilità dei mercati, come una crisi finanziaria, come il risultato dell’incapacità dell’uomo ad accedere a informazioni possedute dagli altri come pure alla limitata comprensione delle leggi che regolano il comportamento dell’economia tutta intera.

Informazioni aggiuntive

Data d'inizio
01.09.2017
Data di fine
01.11.2019
Durata
26 Mesi
Enti finanziatori
Stato
Concluso