Ricerca di contatti, progetti,
corsi e pubblicazioni

Architetture del trauma

Persone

Bernardi A.

Docente titolare del corso

Descrizione

Il XX secolo e il primo ventennio del XXI secolo recano testimonianze di esperienze traumatiche derivanti dalle guerre mondiali, dagli orrori della Shoah, dall’attentato alle Torri gemelle, dalla pandemia di Covid-19 e da altre tragedie. Catastrofi del genere sembrano essere incise a fuoco nella memoria collettiva, segnando inevitabilmente dei momenti di crisi, rottura e discontinuità tanto sul piano storico quanto su quello della loro rappresentazione artistico-letteraria. Il corso intende indagare i punti cruciali che hanno segnato il passaggio dai monumenti ai caduti della prima guerra mondiale ai memoriali e musei della Shoah, giungendo ad analizzare le forme commemorative più recenti. Inoltre, provvede a presentare criticamente le diverse tipologie architettoniche con cui si sono raffigurate le grandi tragedie dell’ultimo centennio e il dibattito teorico sulla loro rappresentabilità artistica.

Obiettivi

Illustrare il fenomeno delle architetture memoriali e più in generale della cultura patrimoniale della memoria.

Modalità di insegnamento

In presenza

Impostazione pedagogico-didattica

90% Lezione frontale
10% Sopralluoghi senza pernottamento

Modalità d’esame

Tesina

Bibliografia

Obbligatorio

Offerta formativa

Viaggi di studio

  • Milan, 23.07.24 - 23.07.24 (Facoltativo)