Ricerca di contatti, progetti,
corsi e pubblicazioni

Simone Mollea

https://usi.to/72y

Biografia

Ho conseguito sia la laurea triennale in Lettere (2012) sia quella magistrale in Filologia, letterature e storia dell'antichità (2015) presso l'Università di Torino, discutendo in entrambe le circostanze tesi di lingua e letteratura latina scritte sotto la guida di Andrea Balbo. Mi sono infatti prima dedicato ad una traduzione italiana con note di commento di una parte delle Historiae abbreviatae di Aurelio Vittore, quindi ho realizzato un commento alle Epistulae ad Lucilium 67 e 68 di Seneca. Per gli studi dottorali mi sono trasferito all'Università di Warwick (2015-2020), nel Regno Unito, dove ho studiato il concetto di humanitas nella letteratura latina pagana di età imperiale con la supervisione di Victoria Rimell e Maude Vanhaelen. Dal 2016 sono cultore di Lingua e letteratura latina (L-FIL-LET/04) presso l'Università di Torino.

Presso l'USI insegno dal 2020 Latino di base.  

Ricerca

I miei principali interessi di ricerca gravitano intorno ai Wertbegriffe, in particolare l'humanitas, nella letteratura latina di età repubblicana e imperiale, e alla letteratura epitomatoria tardoantica (soprattutto Aurelio Vittore). In questi due ambiti sto terminando una monografia, frutto della revisione della mia tesi dottorale, sull'humanitas nella letteratura pagana tra il II e il IV secolo d.C., e sto realizzando la prima traduzione italiana completa con note di commento delle Historiae abbreviatae di Aurelio Vittore. Mi occupo inoltre dell'opera filosofica di Seneca (Epistulae ad Lucilium), di Digital Humanities e di critica del testo.

Dal 1 luglio 2021 partecipo anche al progetto SERICA (Sino-European Religious Intersections in Central Asia. Interactive Texts and Intelligent Networks), attivo presso le Università di Pisa e Torino e coordinato rispettivamente dai proff. Chiara Ombretta Tommasi e Andrea Balbo, con una ricerca sull'humanitas come concetto di mediazione culturale tra Occidente e Oriente, con un focus sull'opera dei Gesuiti.